NTA

NTA 16

trail%<< 1.5. Tutela del patrimonio culturale | NTA Indice | 1.7. Deroghe >>

1.6. Aree di interesse archeologico

Le aree identificate con apposito simbolo grafico nell'elaborato di PR, sono considerati areali a rischio archeologico. In tali areali, al fine di consentire la salvaguardia del patrimonio archeologico, gli interventi di trasformazione urbanistico-edilizia comportanti movimenti di terra, sterri o scavi aventi profondità maggiore di m. 0,50, sono subordinati a preventiva segnalazione di inizio lavori alla competente Soprintendenza Archeologica. La segnalazione preventiva, deve essere effettuata dal titolare dell’atto edilizio ovvero dall’esecutore dei lavori edili, almeno quindici giorni prima dell’effettivo inizio dei lavori.

Qualunque rinvenimento di natura archeologica, anche esterno agli areali a rischio archeologico, è comunque disciplinato dal decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

<< 1.5. Tutela del patrimonio culturale | NTA Indice | 1.7. Deroghe >>