NTA

NTA 21

<< 1.10. Titoli edilizi in corso di efficacia | NTA Indice | 2.2. Definizione degli indici e dei parametri edilizi e urbanistici >>

2.1. Modalità di attuazione del Piano delle Regole

Il PR in conformità alle leggi vigenti, si attua mediante pianificazione attuativa e interventi diretti, di iniziativa pubblica e privata.

Ad integrazione di quanto disposto dalle presenti ed al fine di garantire il pieno raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile perseguiti dal PGT, l’Amministrazione Comunale può promuovere studi e ricerche, programmi di intervento e piani settoriali per approfondimenti conoscitivi e per la definizione di politiche strategiche connesse ai sistemi paesistici e territoriali e agli assetti infrastrutturali e urbani (piano urbano del traffico, programmi di miglioramento agricolo- ambientale, ecc...).

2.1.1. Piani attuativi comunali

Ai PA è demandata l’attuazione degli interventi di trasformazione e sviluppo indicati nel DP e costituiscono una modalità di attuazione per significativi interventi integrativi o sostitutivi previsti dal PR nel tessuto urbano consolidato.

L’Amministrazione Comunale può comunque promuovere la formazione di PA per favorire operazioni di riqualificazione e/o di trasformazione di significativi ambiti del territorio per i quali si configurano esigenze di raccordo con l’impianto urbano esistente e di potenziamento dei servizi.

I PA devono prevedere la cessione gratuita delle aree necessarie per le opere di urbanizzazione primaria, nonché la cessione gratuita delle aree per attrezzature pubbliche e di interesse pubblico o generale previste dal PS. Qualora l’acquisizione di tali aree non risulti possibile o non sia ritenuta opportuna dal comune in relazione alla loro estensione, conformazione o localizzazione, ovvero in relazione ai programmi comunali di intervento, le convenzioni dei piani attuativi possono prevedere, nei modi e nei termini previsti dal PS, in alternativa totale o parziale della cessione, che all’atto della stipulazione i soggetti obbligati corrispondano al comune una somma commisurata all’utilità economica conseguita per effetto della mancata cessione.

Le convenzioni dei PA, conformemente alle disposizioni del PS, devono prevedere la realizzazione a cura dei soggetti obbligati, di tutte le opere di urbanizzazione primaria e di una quota parte delle opere di urbanizzazione secondaria o di quelle che siano necessarie per allacciare la zona ai pubblici servizi.

Ai sensi dell’articolo 12 della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12, nei piani attuativi gli indici urbanistico-edilizi necessari alla attuazione delle previsioni degli stessi, vengono fissati in via definitiva in coerenza con le indicazioni contenute nel PGT.

Le previsioni contenute nei PA e loro varianti, hanno carattere vincolante e producono effetti diretti sul regime giuridico dei suoli.

2.1.2. Interventi diretti

Nelle aree nelle quali non siano previsti piani attuativi comunali come presupposto per gli interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia, l’attuazione del PR avviene mediante intervento diretto, tramite permesso di costruire o denuncia di inizio attività, nei modi e nei termini stabiliti dalla legislazione statale e regionale vigente.

Gli interventi edilizi sono definiti dal Regolamento Edilizio nel rispetto della legislazione statale e regionale vigente.

<< 1.10. Titoli edilizi in corso di efficacia | NTA Indice | 2.2. Definizione degli indici e dei parametri edilizi e urbanistici >>